Google

Web difossombrone.it

English Toy Terrier Black and Tan

english toy terrier

Origine: Gran Bretagna

Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - Terriers

Sezione 3: terriers di compagnia
- Senza prova di lavoro

Cenni storici: Ŕ ormai noto che questa razza discende dal "Manchester terrier", come si pu˛ intuire dal suo aspetto simile. Durante il diciannovesimo secolo era un cane molto popolare nelle case signorili. La sua dimensione ridotta deriva da una selezione voluta dall'uomo. ╚ stato volutamente ridotto per dare la caccia ai topi e anche per avere la funzione di "cane giocattolo", e da qui Ŕ nato il suo nome "Toy", che in inglese significa giocattolo. Oggi la razza sta scomparendo; in Gran Bretagna gli esemplari di questa razza sono sempre pi¨ rari. In Europa non si trovano facilmente.

Aspetto generale: Ŕ un cane di taglia nana. Terrier ben proporzionato, elegante e compatto. Possiede un pelo lucente e le linee pure. ╚ classificato morfologicamente come tipo lupoide. Nonostante la piccola mole Ŕ costruito con buone proporzioni dell'insieme. Possiede un'ossatura ben proporzionata.

Carattere: questo piccolo cane ha le caratteristiche riunite del cane da compagnia e del terrier. ╚ vivo, ricorda che storicamente era all'altezza del suo incrocio di cacciatore di ratti. Non si rivela mai timido all'eccesso. Razza adatta ai bambini.

- Standard -

Altezza: ideale 25-30 cm al garrese (altezza originale 10-12 pollici)

Peso: 2,7-3,6 kg (6-8 libbre inglesi)

Tronco: compatto. Dorso leggermente convesso dalla parte posteriore del garrese fino al rene, dove la linea del dorso ridiscende fino alla radice della coda. Petto stretto e alto, con costole ben cinturate. Regione lombare rialzata.

Testa e muso: testa lunghe e strette, cuneiforme senza che i muscoli delle guance siano troppo pronunciati. Ben riempito sotto gli occhi. Cranio piatto. Stop leggero. Labbra serrate. Guance di muscoli non troppo pronunciate.

Tartufo: nero.

Denti: chiusura a forbice.

Collo: lungo, grazioso, leggermente convesso. Si inserisce bene fra le spalle e il suo profilo presenta una elegante inclinazione. Fanoni non ammessi.

Occhi: scuri fino nero, senza riflessi chiari nell'iride. Piccoli a forma di mandorla, obliqui e brillanti.

Orecchie: orecchie dritte, lunghe e convesse, con le estremitÓ leggermente appuntite, collocate alte e nella parte posteriore del cranio e proporzionalmente ravvicinate. La lunghezza non deve raggiungere l'occhio se ripiegate in avanti. A partire dall'etÓ di nove mesi devono essere portate erette. Tutto l'interno del padiglione Ŕ rivolto in avanti. il tessuto Ŕ soffice.

Arti: gli anteriore sono in appiombo e i gomiti sono contro il petto, cosa che forma un davanti stretto. L'ossatura fine Ŕ estremamente ricercata. Gomiti ben aderenti al corpo. Reni ben arrotondati e natiche dolcemente arrotondate, cosa che forma una grassella ben angolata. Il cane non deve essere sotto di sÚ. Piedi delicati, compatti.

Andatura: la naturale ideale Ŕ simile al trotto allungato di un cavallo. Le andature versate come il passo rasente il terreno sono dei difetti. L'azione posteriori Ŕ unita, facile e precisa per creare la spinta. L'andatura deve essere armoniosa, cosa che denota il cane veramente ben costruito.

Muscolatura: asciutta, ma di sufficiente sviluppo.

Coda: spessa alla radice, si affila fino all'estremitÓ. Attaccata bassa, non supera la punta del garretto. La coda gaia Ŕ un difetto quando questo carattere Ŕ troppo accentuato.

Pelo: denso, serrato e lucente. Da esigere un pelo corto e denso.

Colori ammessi: nero e focato. Il nero Ŕ un nero ebano, il colore fulvo ricorda quello di una castagna novella dal tono caldo. I colori sono ben separati e non si fondono mai l'uno nell'altro. Sugli arti anteriori il colore focato risale fino al carpo. In quelli posteriori, nella faccia interna a un punto situato immediatamente sotto i gomiti. Un sottile linea nera (colpo di matita) risale su ciascun dito che vi Ŕ una macchia nera (marchio del pollice) nettamente disegnata al centro di ciascun cannone metacarpiano e sotto il mento. La parte anteriore la faccia interna degli arti posteriori sono ben focati, mentre una linea nera nella parte posteriore esterna delle cosce Ŕ un difetto. Il musello e ben focato. Il tartufo Ŕ nero e il nero si prolunga sulla sommitÓ della canna nasale per incurvarsi sotto gli occhi verso la base della gola. Macchia focata al di sotto di ciascun occhio e una piccola macchie focata su ciascuna guancia. La mandibola e la gola sono focate. Il bordo delle labbra Ŕ nero. Il pelo all'interno delle orecchie Ŕ focato. Dietro l'orecchio, il pelo color focato Ŕ un difetto. Leggere macchie focate su ciascun lato del petto. Colore focato sotto la coda alla radice e attorno all'ano. La presenza di peli bianchi che formano macchie Ŕ sempre da proscrivere.

Difetti pi¨ ricorrenti: ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravitÓ. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

a cura di Federico Vinattieri

www.agraria.org/cani.htm

 

 

Torna alle razze canine

Torna su

 

Torna alla Home collabora con difossombrone.it
Copyright © Difossombrone.it tutti i diritti sono riservati

Sito internet realizzato da VedaNet