Google

Web difossombrone.it

Storia e sviluppo della microbiologia

risale alla prima metÓ del XIX secolo la nascita di questa scienza;
l'esistenza dei microrganismi era nota fin dal XVII secolo

Cronologia degli eventi che hanno portato allo sviluppo della microbiologia come scienza:

  • 1664 - Robert Hooke con il suo microscopio ottico, osserva corpi fruttiferi di alcune muffe.

  • 1684 - Antoni van Leeuwenhoek utilizzando un microscopio di sua invenzione, scopre l'esistenza dei batteri, (che lui definisce animalucoli) e descrive la morfologia di alcuni di essi.

  • 1864 - Louis Pasteur mette fine alla controversia sulla generazione spontanea, dimostrando scientificamente che i microrganismi sono incapaci di generarsi spontaneamente in un ambiente precedentemente sterilizzato e riparato da contaminazioni esterne.

  • 1876 - Ferdinand Cohn studia in dettaglio il ciclo vitale del batterio Bacillus, descrivendo, fra l'altro, il meccanismo di produzione delle endospore batteriche.

  • 1881 - Robert Koch mette a punto un sistema scientifico per studiare i batteri, basato sui terreni di coltura batterici, e sviluppa il concetto di coltura pura.

  • 1882 - Robert Koch scopre il batterio responsabile della tubercolosi, Mycobacterium tuberculosis, la pi¨ grave malattia dell'epoca.

  • 1884 - Robert Koch stila i postulati di Koch, ancora oggi utilizzati per stabilire se un microrganismo Ŕ o meno responsabile di una determinata malattia. Con questa data viene tradizionalmente fatta coincidere la nascita della microbiologia come scienza.

  • 1884 - Hans Christian Gram mette a punto il metodo della colorazione di Gram, che permette di colorare i batteri per renderli pi¨ facilmente visibili -e distinguibili- al microscopio ottico.

  • 1889 - Martinus Beijerinck scopre l'esistenza dei virus, particelle subcellulari capaci di riprodursi infettando una cellula ospite.

  • 1911 - Francis Rous scopre il primo virus oncogeno.

  • 1929 - Alexander Fleming scopre la penicillina, il capostipite dei moderni antibiotici.

  • 1943 - Max Delbruck e Salvador Luria studiano l'ereditarietÓ dei caratteri genetici dei batteri.

  • 1946 - Edward Tatum e Joshua Lederberg descrivono il meccanismo della coniugazione batterica.

  • 1960 - Jacques Monod e Franšois Jacob descrivono l'esistenza e il funzionamento dell'operone, un complesso di trascrizione fondamentale per il controllo del metabolismo batterico.

  • 1967 - Thomas Brock scopre dei batteri che prosperano nelle sorgenti calde dei geyser, a temperature (superiori ai 90░C) fino a quel momento considerate proibitive per la vita.

  • 1969 - Howard Temin, David Baltimore e Renato Dulbecco scoprono i retrovirus e la trascrittasi inversa.

  • 1977 - Carl Woese e George Fox scoprono l'esistenza degli Archea, microrganismi procarioti diversi dai batteri.

  • 1981 - Stanley Prusiner isola per la prima volta un prione, un elemento proteico capace di causare infezioni.

  • 1981 - Luc Montagnier descrive il virus HIV, considerato responsabile dell'AIDS.

  • 1995 - Craig Venter e Hamilton Smith completano il sequenziamento di un genoma batterico.

Sito web consigliato:
WIKIPEDIA, l'enciclopedia libera...

Torna alla microbiologia

Questo articolo Ŕ protetto dalle Leggi Internazionali di ProprietÓ.
E' PROIBITA la sua riproduzione totale o parziale, all'interno di qualsiasi mezzo di comunicazione
(cartaceo, elettronico, ecc.) senza l'autorizzazione scritta dell'autore.

Torna su

 

Torna alla Home collabora con difossombrone.it
Copyright © Difossombrone.it tutti i diritti sono riservati

Sito internet realizzato da VedaNet