Google

Web difossombrone.it

Le vie piramidali e extrapiramidali

Il trasporto degli impulsi motori, ovvero degli impulsi che comandano la muscolatura volontaria ed involontaria a contrarsi, Ŕ affidato alle vie piramidali che possono essere mononeuroniche o polineuroniche. La mobilitÓ Ŕ di tipo volontaria, tipica del muscolo scheletrico, ed involontaria, tipica del muscolo liscio, e semplificando serve rispettivamente per i compiti di locomozione e per il controllo del movimento sia "esterno" che viscerale.

La via piramidale Ŕ monosinaptica e viene distinta in via cortico-bulbare e via cortico-spinale. In ambedue le vie la partenza Ŕ data dal protomotoneurone che riceve l'impulso nella propria locazione del sistema nervoso centrale e pu˛ fare sinapsi con un secondo motoneurone a livello dei nuclei motori del tronco encefalico, per quanto riguarda la via cortico-bulbare, oppure seguire la via cortico-spinale e passare nel bulbo per discendere il midollo fino ad arrivare, attraversando il solco laterale anteriore, allo specifico livello di uscita nella quale farÓ sinapsi con un secondo motoneurone. Se nella via cortico-spinale, a livello del bulbo, si assiste a decussazione si parla allora di fascio cortico-spinale crociato altrimenti si parla di fascio cortico-spinale diretto sebbene questa denominazione sia impropria in quanto lascia intendere che non ci sia uno scambio tra "destra e sinistra" nel midollo. Il neurone del fascio cortico-spinale, in realtÓ, a livello di uscita dal midollo si porta nella sostanza bianca di quest'ultimo per un breve tratto e rientra nell'antimero opposto della sostanza grigia; per questo motivo ambedue i fasci alla fine incrociano i propri neuroni.

La via extrapiramidale Ŕ propria del trasporto degli impulsi che regolano il movimento involontario dei muscoli e, pertanto, serve per far contrarre i muscoli lisci. ╚ una via formata da pi¨ neuroni che stazionano nelle rispettive sinapsi ed ha l'importante compito di modulare, ovvero di regolare in modo quanto pi¨ fino possibile, gli impulsi che vengono convogliati tramite la via piramidale ai muscoli scheletrici. La via extrapiramidale inoltre serve a comandare tutta la muscolatura liscia che, nell'organismo umano, assolve funzioni fisiologiche molto diverse.

 

Torna alla fisiologia del cane

Questo articolo Ŕ protetto dalle Leggi Internazionali di ProprietÓ.
E' PROIBITA la sua riproduzione totale o parziale, all'interno di qualsiasi mezzo di comunicazione
(cartaceo, elettronico, ecc.) senza l'autorizzazione scritta dell'autore.

Torna su

 

Torna alla Home collabora con difossombrone.it
Copyright © Difossombrone.it tutti i diritti sono riservati

Sito internet realizzato da VedaNet